Indietro Continua
"La storia di una casa è la storia dei suoi abitanti, la storia dei suoi abitanti è la storia dell'epoca in cui sono vissuti e vivono, la storia delle epoche è la storia dell'umanità".
Hotel & Apartments Villa Freiheim ***

C’erano una volta Villa Freiheim e Villa Elisabeth

Un pezzetto di storia di Merano e del Tirolo

1896

L'Hotel Villa Freiheim fu costruito nel marzo del 1896 da Josef Zwick in Via Parini a Merano.

1903

Il 31 ottobre 1903 Villa Freiheim diventò residenza privata di Otto e Franziska an der Lan von Hochbrunn. Pioniere nell'allevamento dei cavalli avelignesi, Otto an der Lan von Hochbrunn fu anche tra i co-fondatori della "Società sportiva e di corse – Südtirol", che contribuì alla realizzazione attorno al 1900 dell'ippodromo di Merano – un emblema storico della città e di tutta la regione.

Chiavi del castelloCavalli sul prato

1929

Nel 1929 Villa Freiheim fu ereditato dalla figlia Elisabeth an der Lan von Hochbrunn, che crebbe nella villa ma poi trasferitasi a Vienna con il marito, il barone Malberg. Villa Freiheim fu utilizzata in questo periodo solo come residenza estiva.

1940-1943

Nel dicembre del 1940, in piena Seconda guerra mondiale, la baronessa Elisabeth fu costretta a cedere la villa all'Ente per le Tre Venezie. Il terreno e l'immobile furono poi venduti nel 1942 a Giovanni Weger, un commerciante di vino della Bassa Atesina, che ricavò da Villa Freiheim quattro appartamenti.

1945-1959

Al termine della guerra l'immobile passò a Johann Noggler. Nel 1959 al posto del vigneto adiacente fu costruita Villa Elisabeth, l'attuale residence dell'Hotel Villa Freiheim.

Johann Nagler con la nipoteL'antica Villa Freiheim

1977- oggi

Nel luglio del 1976 Johann Noggler cedette la villa alla figlia Annalies che, dopo un anno esatto di ristrutturazioni, aprì l'hotel a 3 stelle. L'Hotel Villa Freiheim è rimasto fino a oggi di proprietà della famiglia e viene gestito con grande passione dalla famiglia Nagler-Genetti.

Il nome "Villa Freiheim", il vostro nature hotel in Alto Adige, risale alla sua costruzione, quando Otto an der Lan von Hochbrunn era solito ricevere ospiti ogni martedì per ricevimenti musicali e tè.

Settimane musicali meranesiZoccoli di legno su steccato